Logo Design by FlamingText.com

 

 

 

 

 

Cerului
Vad infinitul cum se dilata
creand spatii fara limite, spatii colorate,
spatii limpezi in care orizontul dispare
intr-un timp etern cu pasiuni cuvenite.
Viata transparenta ironizeaza
intr-un limbaj mimic natura muta.
Astrii,
filozofii universului,
imi deslusesc faptele acoperind bolta
cu raze care ma protejeaza pana cand
aproape mistic
geniile tale splendente
dispar in realitatea profonda.
Dispare si visul meu,
sensibila suferinta, sensibila neputinta
de a rezolva multe cauze
pentru ca intre tine si pamant
se intampla lucruri care uneori nu pot fi intelese !
selezionata meritevolmente.
Areta/ 2010
 
Al cielo
Vedo l'infinito dilatarsi
creando spazi senza limiti, spazi colorati,
spazi limpidi in cui l'orizzonte sparisce
in un tempo eterno con passioni leciti.
La vita trasparente ironizza
in linguaggio mimico la natura muta.
Gli astri,
filosofi dell'universo,
distinguono i miei fatti
coprendo la volta celeste
con raggi che mi proteggono sino a quando
quasi misticamente
i tuoi geni splendenti
spariscono nella profonda realtà.
Sparisce persino il mio sogno,
sensibile sofferenza, sensibile impotenza
di assolvere tante cause
perché tra te e terra
succedono vicende che spesso
non possiamo comprenderle ! 
30 maggio2011
 

Esti ireala
Tu esti ireala ,
nu pot sa te pictez
si nici sa inventez
culori noi pentru tine.
Figura ta e instabila
e impulsiva si debila.
E alba, apoi se coloreaza,
azi se intristeaza,
iar maine lumineaza.
In zi arata precum luna
si noaptea ca intotdeuna.
in alta zi, insorita pare
volubila, surazatoare.
Eu care fata sa pictez
si pentru care inventez
Sei irreale
Tu sei irreale
non posso dipingerti
neppure inventare
colori per te.
La tua figura è instabile
è impulsiva e debole.
E’ bianca e poi si colora,
oggi si rattrista
e domani illumina.
Di giorno pare la luna
e di notte come da sempre,
un altro giorno, soleggata sembra
volubile, sorridente.
Io quale faccia dipingere
E per quale inventare

Aparent linistit
Fluviul existentei mele decurge aparent linistit.
Timpul e o dulce incantare ...
un freamat usor de lumini si culori .
Calma evidenta devine aproape mistica ,
imaginatia mi se pare mai importanta
decat constiinta umana ,
alungand astfel melancolia
cu momentele ei magice.
Vocea, in tonuri diferit melodioase
imita glasul etern al naturii,
intrand cu acordul constelatiilor
in vesnicul rond al astrilor,
unde eu ma supun destinului precis
din intimitatea lucrurilor exuberante.
Soarta imi este o reunire perfecta /a intelepciunii,
continua unda pe pamant
destinata revarsarii in intalniri
si despartiri cu desfasurari firesti.
Fantezia gandurilor nutrite 
de afectiuni si pasiuni infinite
imi ocrotesc un amestec de visare
care acopera realitatea…………
Anume, un petec de cer complice
imi da impresia ca ridicandu-ma
pe varful picioarelor ,
cu miinile intinse , ating stelele.
Apparentemente tranquillo
Il fiume della mia esistenza scorre apparentemente tranquillo.
Il tempo è un dolce fascino ...
un leggero fremito di luci e colori.
La calma evidenza diventa quasi mistica ,
la fantasia mi sembra più importante
della coscienza umana,
cacciando via così la malinconia
con i suoi momenti magici.
La voce, con toni diversamente melodiosi
imita la voce eterna della natura,
entrando con l'accordo delle costellazioni
nel perpetuo giro degli astri,
in cui io mi sottopongo al destino preciso
dell'intimità delle cose esuberanti.
Il mio destino è una riunione perfetta-della saggezza,
continua l'onda sulla terra
destinata al riversare negli incontri
e alla separazione con svolgimenti naturali.
Fantasia dei pensieri nutriti 
dai sentimenti e passioni infiniti
mi proteggono un miscuglio di sogno
che nasconde la realtà…………
Specialmente ,un pezzo di cielo complice
mi dà la sensazione che alzandomi
in punta dei piedi,
con le mani tese, tocco le stelle.

Pe umbrele noptii
Dorm pe umbrele noptii lasate
in amintirile timpurilor imprecise
de lacrimi prefacute,
in sarutul unui cub de gheata. 
Istovit de alunecarea-i rece,
dispare pe pielea mea calda si trista.
Dorm pe cautarile ascunse, 
asternandu-le succesiv in minte,
fara sentimentul relaxarii mele,
fara locuri emotionante, fara stele.
Dorm si nu reusesc sa-mi scriu
dorintele abstracte, dintre zilele reci 
ale timpului consumat fara randuiala.
Dorm si nu reusesc sa fac un voyage
intre iluzii si furtuni
mistuindu-mi permanenta de pasiuni.
Sulle ombre della notte
Dormo sulle ombre alla notte lasciate
nella memoria dei tempi incerti
delle lacrime finte
nel bacio di un cubo di ghiaccio,
Stanco dal freddo scivolare
si scioglie sulla mia pelle calda e triste.
Dormo sulle ricerche nascoste,
distendendole successivamente nella mente,
senza il sentimento del mio sollievo,
senza luoghi emozionali, senza stelle.
Dormo e non riesco a scrivermi
i desideri astratti, tra i giorni freddi
del tempo consumato inutilmente.
Dormo e non ci riesco a fare un voyage
tra illusioni e tempeste,
bruciando la permanenza delle mie passioni.

Zambetele culorilor
Zambetele culorilor
imi dau sensul unei emotii unice
uitata cu desavarsire
in necunoscutul mod al alintarii,
atingerii sau cautarii.
Stand pe gandurile obisnuite
mi-am aruncat privirile
in abisul lacului imaginar
formand cercuri de apa (in apa).
Nu puteam opri
oglinzile tremuratoare
care reflectau momentele
din adancul inimii si al viselor
supuse dorintelor.
Zambetele culorilor
imi dau beatitudinea starii,
furand fragmente din timpul
in care lumea este in ochii mei.
Astfel am renuntat la ratiune
ascultand impulsurile sufletului
si bucuria putinelor lucruri bune
ale vietii colorate.
I sorrisi dei colori
I sorrisi dei colori
mi danno il senso di un'emozione unica
completamente dimenticata
nello sconosciuto modo della tenerezza dello sfioramento o della cerca.
Stando nei soliti pensieri
mi sono buttati gli sguardi
nella profondità dell'immaginario lago
formando cerchi d'acqua(in acqua).
Non potevo fermare
gli specchi tremolanti
che riflettevano i momenti
dalla profondità del cuore e dei sogni
frutti dei desideri.
I sorrisi dei colori
mi danno la beatitudine del vivere,
rubando frammenti del tempo
in cui il mondo c'è nei miei occhi.
Così ho rinunciato alla ragione
ascoltando gli impulsi dell'anima
e la gioia delle poche cose buone
della vita a colori.