Logo Design by FlamingText.com


Logo Design by FlamingText.com


 Elegant Rose - Busy
 

Salvatore Quasimodo

Basta un giorno a equilibrare il mondo
L’ intelligenza, la morte , il sogno
negano la speranza. In questa notte
A Brasov, nei Carpazi, fra alberi 
non miei cerco nel tempo
una donna d’ amore. L’ afa spacca
le foglie dai pioppi e io
mi dico parole che non conosco, 
rovescio terre di memoria.
Un jazz buio, canzoni italiane
passano capovolte sul colore degli iris.
Nello scroscio delle fontane
s’ è perduta la tua voce:
basta un giorno a equilibrare il mondo.
Salvatore Quasimodo (1901- 1968)
Ajunge o zi pentru a echilibra lumea
Inteligenta, moartea , visul
neaga speranta. In aceasta noapte
la Brasov, in Carpati, printre copaci, caut in timp
o femeie s- o iubesc. Zapuseala desface
frunzele plopilor iar eu
imi spun cuvinte pe care nu le cunosc,
ravasesc pamantul din amintire.
Un jazz intunecat, cantece italiene
trec rastalmacite peste culoarea irisilor.
In freamatul fantanilor
s- a pierdut vocea ta:
ajunge o zi pentru a echilibra lumea.
Salvatore Quasimodo (1901- 1968)
Non ho perduto nulla
Sono ancora qui, il sole gira 
alle spalle come un falco e la terra
ripete la mia voce nella tua.
E ricomincia il tempo visibile
nell’occhio che riscopre la luce.
Non ho perduto nulla.
Perdere è andare di là
di un diagramma del cielo
lungo movimenti di sogni, un fiume
pieno di foglie.
Salvatore Quasimodo
Dal volume “Dare e avere” ( 1966)
Nu am pierdut nimic
Sunt inca aici, soarele se roteste
la spate ca un soim si pamantul
repeta vocea mea in- a ta.
Si reincepe timpul vizibil
in ochiul care redescopera lumina.
Nu am pierdut nimic.
A pierde inseamna a merge dincolo
de o dimensiune a cerului,
de- a lungul framantarilor visurilor, un fluviu
plin de frunze.
Salvatore Quasimodo
Din volumul:”A da si a avea” (1966).
Umberto Saba
Fior di neve
Dal cielo tutti gli Angeli
videro i campi brulli
senza fronde né fiori
e lessero nel cuore dei fanciulli
che amano le cose bianche.
Scossero le ali stanche di volare
e allora discese lieve lieve
la fiorita neve.
Umberto. Saba

Floare de nea
De pe cer toti ingeri au
vazut campiile pustii
fara frunze nici flori
si au citit ininimile copiilor
ca iubesc lucrurile albe.
Au scuturat aripile obosite de zbor
si atunci au coborat incet incet
florile zapezii
Umberto Saba
Alda Merini
 
Alda Merini nascuta la Milano pe 21 martie, 1931, considerata una dintre cele mai mari poete ale secolului ale XX-lea, s-a stins la Milano,la 1 noiembrie, 2008.* Alda Merini, nata a Milano il 21 marzo 1931, considerata una delle più grandi poetesse del Novecento, si è spenta a Milano il 1 novembre,2009.

Sarutule care supoti greutatea/sufetului meu fragil /in tine lumea vorbelor mele/devine sunet si teama.

Alda Merini.
Sarutule care supoti greutatea
sufetului meu fragil 
in tine lumea vorbelor mele
devine sunet si teama.
Alda Merini.
Bacio che sopporti il peso
della mia anima breve
in te il mondo del mio discorso
diventa suono e paura.
Alda Merini.
 
I poeti lavorano di notte 
quando il tempo non urge su di loro, 
quando tace il rumore della folla 
e termina il linciaggio delle ore. 

I poeti lavorano nel buio 
come falchi notturni od usignoli 
dal dolcissimo canto 
e temono di offendere Iddio. 
Ma i poeti, nel loro silenzio 
fanno ben più rumore 
di una dorata cupola di stelle.
Poetii trudesc noaptea 
cand timpul nu-i impinge de la spate , 
cand tace rumoarea multimii 
si se sfarseste linsajul orelor . 

Poetii trudesc in bezna 
precum soimii nocturni sau privighetorile 
cu dulcele lor cant 
si se tem sa nu-l manieze pe Dumnezeu 
Dar poetii, in tacerea lor 
fac mul mai multa galagie 
decat o cupola aurita de stele .
IO sono folle, folle, folle d'amore per te . 
io gemo di tenerezza 
perchè sono folle, folle, folle 
perchè ti ho perduto . 
Stamane il mattino era cosi caldo 
che a me dettava quasi confusione 
ma io era malata di tormento 
ero malata di tua perdizione.

Eu sunt nebuna, nebuna, nebuna de iubire pentru tine ,
eu gem de gingasie
pentru ca sunt nebuna, nebuna, nebuna
pentru ca te-am pierdut. 
Astazi dimineata a fost asa de calda
incat mai degraba ma zapacea
dar eu eram bolnava de durere
eram bolnava de pierderea ta.

Stanotte ho sognato l'amore, è una poesia di Alda Merini

 

Non ho bisogno di denaro. 
Ho bisogno di sentimenti, 
di parole, di parole scelte sapientemente, 
di fiori detti pensieri, 
di rose dette presenze, 
di sogni che abitino gli alberi, 
di canzoni che facciano danzare le statue, 
di stelle che mormorino all' orecchio degli amanti. 
Ho bisogno di poesia, 
questa magia che brucia la pesantezza delle parole, 
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi. 
"Nu am nevoie de bani.
Am nevoie de sentimente,
de cuvinte, de cuvinte alese
cu intelepciune,
de flori numite ganduri,
de roze numite prezente,
de visuri care imbraca copacii,
de cantece care fac statuile sa danseze,
de stele care murmura la urechia indragostitilor.
Am nevoie de poezie,
aceasta magie care arde greutatea cuvintelor,
care trezeste emotiile si invioreaza culorile".